sabato, 25 Maggio , 24

“Italia vieti sculacciate ai bambini”, l’appello del pediatra

(Adnkronos) - La sculacciata quando il bambino esagera...

Guido Crosetto dimesso dall’ospedale

(Adnkronos) - Il ministro della Difesa Guido Crosetto...

Incentivi auto 2024, pubblicato il decreto: il nuovo piano

(Adnkronos) - Via agli incentivi auto 2024. È...

Auto, Assogasliquidi: “Decreto ecobonus fondamentale, auspichiamo piena utilizzazione fondi”

(Adnkronos) - "Provvedimento fondamentale quello adottato dal Mimit...

Oropan presenta a Cibus il pane con filiera sostenibile certificata

Video NewsOropan presenta a Cibus il pane con filiera sostenibile certificata

Ente terzo verifica i processi dalla semina alla distribuzione

Parma, 9 mag. (askanews) – Il pane, protagonista indiscusso della dieta mediterranea, diventa un modello di produzione e distribuzione sostenibile, che tutela la biodiversità, valorizza il territorio e contribuisce al benessere delle persone e dell’ambiente. Il primo pane fresco al mondo da filiera sostenibile certificata è stato presentato al Cibus di Parma da Oropan Spa di Altamura.”Noi stiamo ridisegnando il futuro dell’alimentazione – ha spiegato Lucia Forte, amministratore delegato di Oropan Spa -: stiamo proponendo un nuovo modo di interpretare e consumare il pane quotidiano. Infatti oggi si sta lanciando il primo pane al mondo da filiera sostenibile e certificato, SCC Plus, fatto con semola rimacinata di grano duro 100% pugliese”.”Avere una filiera certificata dal seme alla coltivazione del grano duro che selezioniamo e impieghiamo nei nostri processi produttivi – la raccolta, la molitura, la trasformazione in prodotto finito fino alla consegna presso i punti vendita – significa garantire un pane che è ottenuto da un modello di produzione e distribuzione responsabile, etico e sostenibile che valorizzi il territorio, contribuisca al benessere delle persone e tuteli l’ambiente” ha aggiunto l’imprenditrice.Attraverso il processo messo a punto da Oropan sono garantiti cinque requisiti; un ente di certificazione terzo e autorevole ne verifica la sussistenza lungo tutta la filiera: “tutela della biodiversità; protezione del suolo, dell’area e dell’acqua; zero deforestazione; tutela dei diritti umani con focus su salute e sicurezza sui luoghi di lavoro; equa distribuzione del valore aggiunto lungo tutta la filiera”.”Abbiamo pensato anche di proteggere il nostro prodotto in termini di sicurezza alimentare – ha aggiunto Forte – garantendo un’elevata conservabilità e quindi che mantenga le sue caratteristiche organolettiche sensoriali in termini di profumo, croccantezza, sofficità della mollica fino a cinque giorni, grazie a un packaging in carta, riciclabile nella carta e certificato FSC, quindi ottenuto da fonti gestite in maniera responsabile. Questo è veramente un grande passo in avanti e dimostra come sia possibile prendersi cura del palato e deliziare il palato promuovendo uno stile di vita sano, vario ed equilibrato”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles