sabato, 25 Maggio , 24

“Italia vieti sculacciate ai bambini”, l’appello del pediatra

(Adnkronos) - La sculacciata quando il bambino esagera...

Guido Crosetto dimesso dall’ospedale

(Adnkronos) - Il ministro della Difesa Guido Crosetto...

Incentivi auto 2024, pubblicato il decreto: il nuovo piano

(Adnkronos) - Via agli incentivi auto 2024. È...

Auto, Assogasliquidi: “Decreto ecobonus fondamentale, auspichiamo piena utilizzazione fondi”

(Adnkronos) - "Provvedimento fondamentale quello adottato dal Mimit...

Al Tecnopolo di Bologna la nuova sede del data center del Cnaf

AttualitàAl Tecnopolo di Bologna la nuova sede del data center del Cnaf

Il Centro Nazionale di Calcolo dell’Infn
Roma, 10 mag. (askanews) – Il Tecnopolo di Bologna, il principale polo del supercalcolo d’Italia e uno dei più importanti d’Europa, si potenzia ulteriormente grazie al data center del Cnaf, il Centro Nazionale di Calcolo dell’Infn Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, la cui nuova sede è stata inaugurata oggi nell’Edificio B5, alla presenza delle autorità e dei rappresentanti delle Istituzioni.
Sono intervenuti Roberto Viola EU DG Communications Networks, Content and Technology, Gianluigi Consoli Direttore Generale Internazionalizzazione e Comunicazione del Mur-Ministero dell’Università e della Ricerca, Stefano Bonaccini Presidente Regione Emilia-Romagna, Rosa Grimaldi Delegata del Sindaco di Bologna Matteo Lepore intervenuto da remoto, Giovanni Molari Rettore dell’Università di Bologna Alma Mater Studiorum, accolti e accompagnati da Antonio Zoccoli, Presidente dell’Infn e della Fondazione ICSC, Luca Dell’Agnello Direttore del CNAF e Francesco Ubertini Presidente del CINECA e vicepresidente della Fondazione ICSC.
“Il potenziamento del data center del Cnaf e il suo trasferimento al Tecnopolo di Bologna fanno parte della strategia di rinnovamento dell’infrastruttura di calcolo dell’Infn per affrontare le sfide scientifiche e tecnologiche dei prossimi anni”, commenta Antonio Zoccoli, presidente dell’Infn e della Fondazione Icsc. “Questa strategia è perfettamente integrata nel piano che vede il potenziamento del sistema nazionale di calcolo e la realizzazione di una infrastruttura digitale distribuita e federata come una priorità strategica del Paese, sostenuta con fondi Pnrr della Missione 4 coordinata dal Mur, che hanno anche permesso la nascita, sempre qui a Bologna, del primo Centro Nazionale di Ricerca in HPC, Big Data e Quantum Computing, Icsc. Così Cnaf-Infn e Icsc in sinergia con il supercomputer Leonardo del Cineca contribuiscono a fare del Tecnopolo di Bologna uno dei più potenti centri di calcolo d’Europa”, conclude Zoccoli.
“Il Tecnopolo di Bologna è una piattaforma strategica del nostro Paese, per connettere infrastruttura di supercalcolo e dati con ricercatori, imprese e start-up e per attrarre e far crescere le competenze del futuro: un ecosistema nazionale che si configura come una delle prime AI-factories europee” commenta Francesco Ubertini, presidente del Cineca e vicepresidente della Fondazione Icsc. “Proprio in questa prospettiva, sono partiti i lavori nel nostro data center per ospitare Lisa, il potenziamento del supercalcolatore Leonardo interamente orientato all’AI”.
“Il nuovo data center del Cnaf è l’evoluzione di un percorso iniziato più di vent’anni fa, percorso che ha permesso all’Infn di acquisire una posizione di primo piano in ambito internazionale nel calcolo distribuito, grid e cloud, e nei big data”, commenta Luca Dell’Agnello, direttore del Cnaf che ha aperto e introdotto l’evento. “Queste competenze vengono quotidianamente applicate non solo nello studio dei processi dei grandi esperimenti di fisica fondamentale, ma anche in campi apparentemente lontani, come la medicina e la conservazione dei beni culturali. Con il trasferimento al Tecnopolo di Bologna, la contiguità che si viene a stabilire tra il data center del Cnaf e il supercalcolatore pre-exascale Leonardo del Cineca renderà più accessibile un’ulteriore tecnologia, quella dell’intelligenza artificiale, complementare ai big data”, conclude Dell’Agnello.
L’evento inaugurale ha offerto l’opportunità per una giornata di confronto tra mondo istituzionale, mondo della ricerca scientifica e mondo industriale, su alcuni dei temi più attuali posti sul tavolo del dibatto sia tra gli esperti sia nella società: dall’intelligenza artificiale alle nuove tecnologie del calcolo e dell’informazione, dal calcolo ad alte prestazioni, ai big data, fino ai computer quantistici.
(Credit: ICSC_INFN)

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles