giovedì, 18 Aprile , 24

Ue, progressi sostanziali sull’Unione dei mercati dei capitali

“Svolta” nel Consiglio europeo su norme insolvenza...

Vino, oltre il 54% degli enoturisti in Lombardia sono under 35

Report realizzato da Divinea: a fare da...

Meloni: parlare ora di Draghi è filosofia, spero da Giugno Ue diversa

La Premier denuncia “fake news” contro suo...

Cyber e Spazio nuovi domini abilitanti: la roadmap di ELT Group

video newsCyber e Spazio nuovi domini abilitanti: la roadmap di ELT Group

Seminario presso il Segretariato Generale della Difesa/DNA

Roma, 19 lug. (askanews) – La corsa allo spazio ha visto negli ultimi anni proliferare il numero di satelliti in orbita, a cui sono affidati compiti che toccano molteplici ambiti: dalle comunicazioni all’agricoltura, dai trasporti al clima, dall’industria alla difesa. Un’espansione resa possibile dall’evoluzione tecnologica che ha ritmi rapidissimi. L’innovazione corre e per non restare indietro bisogna elaborare strategie in grado di anticipare il futuro, puntare sui settori emergenti. E lo spazio lo è, affiancato dal dominio cyber cui è affidato il compito di protezione, sorveglianza e contrasto alle minacce alle infrastrutture spaziali e non solo. Questi i temi al centro del seminario “Cyber e Spazio abilitanti per operazioni multidominio” organizzato da ELT Group a Roma presso il Segretariato generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti. Un’occasione di confronto partendo dalla roadmap tracciata dal gruppo nel piano industriale Tenet 2030.”Lo spirito di questo evento – dichiara Enzo Benigni, Presidente e Ceo Elettronica SpA – è mettere in luce che ci sono delle aziende particolarmente sensibili alla velocità con cui le tecnologie dello spazio e le tecnologie del cyber avanzano e sono coscienti che se non investono si creano delle distanze non più recuperabili. Quello che abbiamo voluto dire è che Elettronica è una di quelle aziende che propone piani strategici affinché questo non succeda. E non è solo un fatto di business, è che il paese non può partecipare a consessi internazionali con un vuoto di tecnologie proprietarie perché sarebbe un paese di serie B”.Se sul fronte cyber ELT Group ha già alle spalle un’esperienza che ha portato alla nascita della società Cy4gate, l’ambito spaziale rappresenta una nuova sfida.”Elettronica si affaccia oggi, dopo due anni di investimenti e portandoci dietro un heritage del dominio dell’elettromagnetismo nella parte di Space EW, – dichiara Domitilla Benigni, Ceo e Coo Elettronica SpA – che è una nicchia dell’EW secondo noi ancora non ben coperta e ben capita a livello di sistema paese. Quello che noi proponiamo è di sederci insieme alle istituzioni, come abbiamo fatto oggi, alle forze armate, ai nostri clienti per capire come meglio indirizzare i nostri investimenti nel progettare questi nuovi prodotti per la tutela, per la difesa dello spazio abbinato anche alla parte di cyber protection degli assetti spaziali sia di terra che satellitari”.ELT Group è già in orbita. Lo scorso aprile è stato lanciato il sistema di Electronic Intelligence Scorpio, payload civile, che dall’orbita bassa sta conducendo la sua missione di raccolta di dati marittimi non classificati. Primo step per il futuro sviluppo di una costellazione di sensori per la sorveglianza e la raccolta di dati.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles