giovedì, 30 Novembre , 23

Cop28, al via il vertice di Dubai: assenti Biden, Xi e il Papa

Al centro combustibili fossili e obiettivo 1,5...

Sudcorea, banca centrale mantiene invariato il tasso d’interesse

Produzione industriale in calo a ottobre Roma, 30...

Henry Kissinger, il (controverso) gigante della politica estera Usa

Vinse uno dei più contestati Nobel per...

Cybersecurity, Netgroup entra nel Global compact Onu

Sostegno per target di sviluppo sostenibile Roma, 29...

Dagli Usa i carabinieri riportano in Italia 266 reperti archeologici

video newsDagli Usa i carabinieri riportano in Italia 266 reperti archeologici

Un patrimonio stimato in svariate decine di milioni di euro

Roma, 11 ago. (askanews) – Decine di milioni di euro sul mercato mondiale; questo il valore stimato dei 266 reperti archeologici che i carabinieri del comando tutela patrimonio culturale hanno riportato in Italia dagli Stati Uniti.Risalgono a un arco temporale che va dall’età Villanoviana (IX/VIII ac), all’età romana imperiale (I-II dc); un patrimonio giunto negli Stati Uniti negli ultimi decenni del secolo scorso; beni smerciati dai grandi trafficanti internazionali e riportati in Italia anche grazie alla collaborazione tra i carabinieri dell’arte e il ministero della Cultura con la Procura newyorkese e la Homeland Security Investigations(Hsi).La cerimonia di restituzione si è tenuta a New York, nella sede della Procura (alla presenza del procuratore Alvin L. Bragg, il console aggiunto d’Italia a New York, Cesare Bieller, il comandante dei carabinieri Tpc, generale di brigata Vincenzo Molinese, il viceprocuratore del Dao di Manhattan, colonnello Matthew Bogdanos e lo special agent in charge di Hsi, Ivan J.Arvelo).

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles