7Febbraio , 2023

Export, De Lise (commercialisti): “La politica supporti le imprese, occorre scommettere su nuovi mercati”

Correlati

Usa, Biden si prepara al discorso sullo Stato dell’Unione

Tra le polemiche derivate dal pallone spia cinese Milano, 6...

Sisma Turchia-Siria: oltre 3060 morti. Biden parlerà con Erdogan

Ma nessun contatto con Assad, piuttosto Ong Milano, 6 feb....

Italia consegna a Libia motovedetta per controllo flussi migranti

Tajani: ora stabilità con voto. Mangoush: apprezzo serietà governo Adria,...

Caporalato, la “Tenda” sigla il protocollo d’intesa con la Regione Campania

L’Area Territoriale de L’Associazione La Tenda OdV-Salerno ha sottoscritto...

Roma, la mostra Archivi aperti sui lavoratori della terra nel 900

Fai Cisl, momenti di lotta e partecipazione dei braccianti Milano,...

condividi

Parla il numero uno dell’Ungdcec intervenuto al focus presso la sala stampa della Camera dei Deputati

“Nell’ultimo biennio anche l’export, tradizionale punto di forza dell’economia italiana, ha fatto i conti con gravissime difficoltà, a causa prima della pandemia e poi della guerra in Ucraina. Oggi la sfida che si pone dinanzi a noi riguarda la possibilità di offrire alle imprese italiane uno sbocco verso nuovi mercati esteri, esplorando terreni finora poco conosciuti e recuperando così posizioni di primaria importanza per la nostra economia”.

Lo ha detto Matteo De Lise, presidente Unione Nazionale Giovani dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, intervenendo al forum “Patto per l’export, il rilancio delle eccellenze Made in Italy”, che si è tenuto oggi presso la sala stampa della Camera dei Deputati.

“Scommettere su nuovi mercati è un obiettivo ambizioso che riguarda tutto il sistema e anche i dottori commercialisti, che vantano un ruolo sempre più strategico. Siamo chiamati, infatti, per imformare ed affiancare gli imprenditori italiani sulle nuove opportunità di crescita e sviluppo verso l’estero – ha rimarcato De Lise -, ma per riuscirci c’è bisogno di specializzazione e, soprattutto, che si consenta ai commercialisti di avere un confronto costante con le istituzioni, al fine di poter essere parte attiva e propositiva delle diverse problematiche che si presentano sul percorso”.

L’onorevole Gianfranco Di Sarno (M5s) ha evidenziato come “il Patto per l’Export voluto dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha permesso alle aziende di fare grandi progressi in tema di internazionalizzazione, grazie agli strumenti finanziari messi nella disponibilità delle imprese. È evidente però che oggi occorre uno sforzo in più, perché la crisi in Ucraina avrà gravi ripercussioni e penalizzerà il Made in Italy”.

L’articolo Export, De Lise (commercialisti): “La politica supporti le imprese, occorre scommettere su nuovi mercati” proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento