7Febbraio , 2023

Governo, Lino Banfi: “Da stamattina io e Draghi nonni d’Italia ex aequo”

Correlati

Un cambiamento necessario

Nella giornata di mercoledì 1 febbraio è stato ritrovato...

Tanzania, all’ambasciata italiana evento su mutilazioni genitali

Lombardi: "Lotta a mutilazioni priorità di politica estera italiana" Roma,...

Usa, Biden si prepara al discorso sullo Stato dell’Unione

Tra le polemiche derivate dal pallone spia cinese Milano, 6...

Sisma Turchia-Siria: oltre 3060 morti. Biden parlerà con Erdogan

Ma nessun contatto con Assad, piuttosto Ong Milano, 6 feb....

Italia consegna a Libia motovedetta per controllo flussi migranti

Tajani: ora stabilità con voto. Mangoush: apprezzo serietà governo Adria,...

condividi

ROMA – Io il nonno d’Italia? “No, da stamattina è Draghi ad essere il nonno d’Italia”. A scherzare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Lino Banfi, che ha commentato così le parole in conferenza stampa del premier italiano, durante la quale si è definito un ‘nonno al servizio delle istituzioni’.

“Siccome io sono il nonno d’Italia e lui lo è più di me diciamo che siamo i nonni d’Italia ex aequo”, ha proseguito il grande attore. Il premier le dà l’idea di esser un buon nonno? “Sì, ha un bel viso da bravo ragazzo che gioca coi nipoti. Da tempo poi mi viene di chiamarlo Mario Azeglio Draghi”.

Come mai? “Perché è un po’ come Carlo Azeglio Ciampi, più o meno hanno avuto la stessa carriera”. Quindi le piacerebbe Draghi al Quirinale? “Si, ma se potesse tenere una gamba da una parte e una dall’altra…”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Governo, Lino Banfi: “Da stamattina io e Draghi nonni d’Italia ex aequo” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento