29Gennaio , 2023

Musumeci all’Ars: “Mai stata crisi, nessun governo più stabile del mio”

Correlati

Pd, Bonaccini: “Porte aperte ma Giarrusso prima si scusi”

ROMA – "Noi siamo una comunità aperta e accogliente,...

Bamp: il cinema si impara a scuola

Domani al cinema America di Napoli al via il...

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen....

Juventus-Monza 0-2, Ciurria e Dany Mota affondano lo Stadium

Colpo dei brianzoli, vincono a Torino e scavalcano i...

Morte Ludovico Di Meo, il cordoglio di Lonfernini e Beccari

Il comunicato Roma, 29 gen. (askanews) - La notizia della...

condividi

PALERMO – “Nessun governo regionale ha garantito stabilità come questo, non solo in termini di ininterrotta attività di governo senza mai un giorno di crisi ma anche in termini di assetto assessoriale e dirigenziale”. A dirlo è stato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, nel suo discorso all’Ars. Accanto a Musumeci tutti gli altri assessori del governo regionale.  

Il governatore ha quindi tracciato l’elenco degli “impegni” da portare a termine da qui a fine legislatura: la legge di stabilità e il bilancio 2022, il Pnrr e la nuova programmazione dei fondi Ue 2021-2027. Si tratta di impegni in agenda fino ad aprile.

“CON IL CENTRODESTRA AFFRONTEREMO IL NODO RICANDIDATURA IN SICILIA”

“È necessario fare chiarezza su alcuni temi, a partire dalla ricandidatura del presidente della Regione”. Un passaggio che “non riguarda questa Assemblea, ma i partiti del centrodestra e sarà affrontato nei tempi e nei luoghi opportuni”. Ad assicurarlo è stato il governatore siciliano, Nello Musumeci, nel suo intervento davanti ai deputati del Parlamento regionale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Musumeci all’Ars: “Mai stata crisi, nessun governo più stabile del mio” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento