29Gennaio , 2023

Pitti, Manuel Ritz combina sartoriale e streetwear

Correlati

Pd, Bonaccini: “Porte aperte ma Giarrusso prima si scusi”

ROMA – "Noi siamo una comunità aperta e accogliente,...

Bamp: il cinema si impara a scuola

Domani al cinema America di Napoli al via il...

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen....

Juventus-Monza 0-2, Ciurria e Dany Mota affondano lo Stadium

Colpo dei brianzoli, vincono a Torino e scavalcano i...

Morte Ludovico Di Meo, il cordoglio di Lonfernini e Beccari

Il comunicato Roma, 29 gen. (askanews) - La notizia della...

condividi

Si intrecciano in armonia

Roma, 13 gen. (askanews) – In occasione di Pitti Immagine Uomo, Manuel Ritz presenta la nuova collezione Autunno Inverno 2023. A contraddistinguere il brand è, come da DNA, la combinazione di due mondi – il sartoriale e lo streetwear – apparentemente distanti ma che, attraverso l’utilizzo di tessuti di entrambe le derivazioni, si intrecciano in armonia. Nascono così blazer monopetto in gabardina, resi sportivi da inserti in nylon waterproof, ma anche piumini realizzati con flanelle tipiche del mondo sartoriale. Simbolo della collezione è il pattern bandana, presente sia nelle fodere che nei dettagli di molteplici capi della collazione. L’estetica British è fonte di ispirazione della collezione, con capispalla dai tagli moderni e dal sapore classico inglese, caratterizzati da cotoni cerati che diventano i look cardine della collezione. Il mondo “preppy” resta un evergreen presente anche in questa nuova collezione e lo si evince nella riproposta della Varsity Jacket, dalla maglieria e da alcuni blazer. Si arricchisce anche la maglieria proposta, attraverso disegni jacquard con rombi pur mantenendo la sperimentazione nei color-block sia sulla lana merinos che sul mohair. Di particolare rilevanza diventano gli accessori: nascono infatti cappelli e guanti in lana, cinture e sciarpe che si adattano perfettamente a tutti i capi proposti della collezione. Infine, per la prima volta è stato introdotto in collezione un esplicito rimando all’heritage Manuel Ritz. Partendo da un iconico blazer d’archivio degli anni ’90, fortemente caratterizzato da cuciture a contrasto e bottoni colorati, è stata sviluppata una capsule di sei item con l’intento di reinterpretare la distintiva storicità del brand sotto il segno della sua nuova filosofia “don’t forget to smile”.

continua a leggere sul sito di riferimento