7Febbraio , 2023

Tg Politico Parlamentare, edizione del 12 gennaio 2022

Correlati

Usa, Biden si prepara al discorso sullo Stato dell’Unione

Tra le polemiche derivate dal pallone spia cinese Milano, 6...

Sisma Turchia-Siria: oltre 3060 morti. Biden parlerà con Erdogan

Ma nessun contatto con Assad, piuttosto Ong Milano, 6 feb....

Italia consegna a Libia motovedetta per controllo flussi migranti

Tajani: ora stabilità con voto. Mangoush: apprezzo serietà governo Adria,...

Caporalato, la “Tenda” sigla il protocollo d’intesa con la Regione Campania

L’Area Territoriale de L’Associazione La Tenda OdV-Salerno ha sottoscritto...

Roma, la mostra Archivi aperti sui lavoratori della terra nel 900

Fai Cisl, momenti di lotta e partecipazione dei braccianti Milano,...

condividi

L’ ADDIO A SASSOLI, FUNERALI DI STATO VENERDÌ A ROMA 
Saranno i funerali di Stato a tributare l’ultimo saluto a David Sassoli. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri in vista delle esequie fissate per venerdì nella chiesa di Santa Maria degli Angeli a Roma. La ministra Elena Bonetti assicura che “sara’ li’ tutta l’Italia per salutarlo e dirgli ‘grazie’”. Il cardinale Matteo Zuppi celebrerà la messa per il presidente del Parlamento europeo morto ieri a 65 anni. Parteciperanno tra gli altri il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e i presidenti della Commissione e del Consiglio Eu, Ursula von der Leyen e Charles Michel. Giovedi’ la camera ardente al Campidoglio dalle 10 alle 18.
SALVINI: GOVERNO AVANTI CON O SENZA DRAGHI
Il governo deve andare avanti, con o senza Draghi. Matteo Salvini prova a guardare oltre la partita del Quirinale. “Il 2022 sarà un anno complicato socialmente, dal punto di vista sanitario ed economico”, dice augurandosi che il prossimo presidente del Consiglio si chiami Mario Draghi. Ecco perché, spiega durante una conferenza stampa alla Camera, la Lega sarà “al governo a prescindere da chi sarà a Chigi”. Nessun riferimento a Silvio Berlusconi che continua a giocare la sua partita per il Quirinale. “Vedo una situazione positiva- assicura Antonio Tajani- non è una ‘mission impossibile’”. Che la Lega guardi oltre, però, si capisce dalle parole del capogruppo Riccardo Molinari: “Berlusconi è una candidatura divisiva- spiega- serve un nome di centrodestra condivisibile anche a sinistra”.
NASCE FEDERAZIONE AZIONE+EUROPA: PUNTIAMO AL 10%
Nasce la federazione “liberal-democratica ed europeista” tra Più Europa e Azione. L’accordo è stato firmato oggi da Carlo Calenda e Benedetto Della Vedova. “Insieme nei sondaggi sfioriamo il 6%- ha detto l’ex ministro Calenda- puntiamo ad avere più del 10% alle prossime elezioni dove ci presenteremo insieme”. Per Emma Bonino, senatrice di Più Europa “questo centro liberal-democratico deve esistere, magari anche altri usciranno dal limbo e si schiereranno. Non è un rapporto chiuso, ma non c’è posto per populisti e sovranisti”. La prima battaglia comune sarà quella per il Quirinale, con 5 grandi elettori. “Non sono tantissimi ma possono pesare”, dice Della Vedova.
APPALTI REGOLARI, L’INPS PUNTA SUL DIGITALE
Un servizio informatico, a cura dell’Inps, per la regolarità degli appalti. Si chiama ‘MoCoa – Monitoraggio congruità occupazionale appalti’ e intende tutelare i committenti, le aziende appaltatrici e i lavoratori, sempre più spesso anello debole della catena. Il sistema MoCoa – attraverso un’attività di data mining e data crossing – intende rilevare tempestivamente eventuali comportamenti non corretti con la possibilità di mettere in atto azioni correttive. “Dall’utilizzo di questa procedura- ha spiegato la direttrice generale Inps Gabriella Di Michele- possono discendere diversi interventi migliorativi in termini di sicurezza sul lavoro, di lotta al lavoro nero, trasparenza degli appalti e tutela dei lavoratori”. Ogni stazione appaltante deve utilizzare questa procedura per consentire il controllo dei suoi appaltatori.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Politico Parlamentare, edizione del 12 gennaio 2022 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento